TAROCCHI

amb la col · laboració de Massimiliano Magno

il Mal d'Italia è quel sentimento che nasce osservando giornalmente l'egoismo, la stupidità, l'incultura, la coazione, il conformismo il moralismo e la disonestà che devastano da ormai troppi anni questo povero paese. Essere laici, liberali, non significa nulla, quando manca quella forza morale che riesca a vincere la tentazione di essere partecipi a un mondo che apparentemente funziona, con le sue leggi allettanti e crudeli. Occorre essere forti per affrontare tutto ciò nelle sue forme pazzesche e ridicole: occorre essere fortissimi per affrontare tutto ciò come normalità, come codificazione, direi allegra, mondana, socialmente eletta, del fondo brutalmente egoista di una società. I ritratti volutamente stereotipati di Mal d'Italia vogliono evidenziare questo malessere, che ogni giorno ci passa davanti come un treno invisibile, e lascia un enorme frastuono, senza alcuna percezione ottica.